Prestiti in aumento in Italia, segnali di ripresa

prestiti in aumento

Sono stati pubblicati i dati relativi all’importo medio erogato nel corso dell’anno 2015, riguardante il credito al dettaglio, ossia mutui immobiliari, prestiti personali e prestiti finalizzati.
Secondo l’analisi di CRIF Credit Solutions, reparto di CRIF specializzato nella Consulenza, nel Predictive Analytics, nel Risk Management e nei Software Gestionali del credito, le erogazioni sono in crescita.
I prestiti personali che nel 2015 mostrano una crescita del valore medio pari al +13.0%, che si attesta a 12.385 Euro, mentre l’importo medio erogato per i prestiti finalizzati è risultato pari a 4.242 Euro, in una crescita del +5.2%.
La tendenza in atto, che ha influenza anche sui mutui, è dovuta ad un contesto economico in leggero recupero: la diminuzione del prezzo del petrolio, il tasso favorevole di cambio EUR/USD, l’effetto del “quantitative easing” e il livello raggiunto dai tassi di interesse sono i fattori che hanno contribuito a questo clima.
Il mercato è rimasto fermo a lungo: le famiglie e le imprese in questi anni di crisi hanno “tirato la cinghia”, posticipando investimenti a lungo termine. Ora ci sono buoni segnali per una spinta che rivitalizzi l’economia.
Sul fronte dei prestiti al consumo assistiamo ad un aumento dei prestiti finalizzati e di quelli personali, il che è dovuto, come per i mutui, ad una forte concorrenza tra gli operatori che promuovono un’offerta più articolata e diversificata con prodotti più flessibili.

Chiamateci

phone